Luglio 2, 2020

0 comments

La volta scorsa abbiamo mosso i primi passi per diventare una vera zero waster! Ora però siamo tornati dalla spesa e siamo nella nostra cucina.

Guardati intorno e ti renderai conto di quanti prodotti utilizziamo: dal detersivo alla spugna, dalla pellicola trasparente alla carta forno, dallo scottex ai guanti.

E se te dicessi che per ognuna di queste cose c’è un’alternativa, facile, più sostenibile?

Partiamo subito!

  • Lo scottex

 

È comodo, è innegabile, e a volte necessario. Ma possiamo sostituirlo con dei rotoli di carta asciugatutto di bambù lavabili (anche in lavatrice!). Li puoi trovare su Amazon o in alcuni negozi sostenibili online.

  • I bees wrap (ma senza bees)

 

 

Invece della pellicola trasparente possiamo usare queste pellicole ecologiche vegane: solitamente sono fatte in cotone con cera vegetale e resine, ce ne sono di tantissime marche: Cosse, Ivy&Green, Vegan Food Wraps. Sono riutilizzabili, si possono lavare con un po’ di acqua calda e sapone delicato e durano anche fino a un anno! Vendono anche delle barrette in cera per ridare vita ai wrap che si sono un po’ seccati dopo diversi usi. Anche questi li trovi in diversi negozi sostenibili online.
Se l’idea dei wrap non ti piace, niente paura! Ci sono ottime buste ermetiche in silicone oppure dei copri ciotole in silicone (lavabili e riutilizzabili).

  • Le spugne

 

Che sia la spugna per pulire i piatti o quella per pulire il piano cucina ci sono ottime alternative.
Per i piatti la più sostenibile è la spugna in loffa, ma si può anche optare per una spugna in cellulosa e cotone, oppure ancora per una spazzola in legno per piatti con testina intercambiabile.
Per il piano cucina puoi scegliere tra spugne in materiale compostabile oppure panni in cotone e lino (al posto dei classici panni in microfibra).

  • I guanti

Sai che cos’è il lattice naturale Fair Trade e FSC? È un lattice proveniente dal commercio equo e solidale e certificato, che non rilascia microplastiche durante gli utilizzi, e che garantisce una filiera di produzione equa e a supporto dei Paesi in via di sviluppo. Puoi provare dei guanti prodotti in questo materiale!

  • Carta forno

Esistono in commercio fogli di carta da forno riutilizzabili, ma se l’idea non ti piace puoi comprare la solita carta da forno ma stando attenta che sia prodotta con fibre di cellulosa e non trattata con processi di sbianchimento. Questo tipo di carta tra l’altro se sporca si può buttare nell’umido, se pulita nella carta.

 

Sei pronto/a per rendere la tua cucina un po’ più ecologica? Non serve comprare tutto e subito: puoi anche riutilizzare cose che hai già in casa riciclandole! Oppure continuare a utilizzare quello che hai finchè non si sarà rovinato del tutto (per esempio se hai dei tapperware in plastica non li buttare!).

Ricordati sempre che le prime regole dello zerowaste sono REDUCE: ridurre, cioè non comprare sempre cose nuove. REUSE: riutilizzare le cose che abbiamo già. RECYCLE: fare la raccolta differenziata in maniera corretta e dare nuova vita agli oggetti.

A presto!

La fè

Segui La Fè sui suoi social:

Instagram:

@lecitazionidellafe

Fb:

Le citazioni della fe

 Blog:

https://lecitazionidellafe.wordpress.com/

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Ricevi Subito Gratis l'eBook!

19 Ricette Sane, Salutari e Gustose Per la Tua ColazioneI

>